Italiano

Autocertificazioni

L’Autocertificazione consiste nella possibilità per il cittadino di consegnare o spedire ad un qualsiasi ufficio pubblico ed ai gestori di pubblici servizi (ENEL, AMGA, TELECOM, ACI, ecc.) una dichiarazione da lui sottoscritta, che sostituisce a tutti gli effetti, il normale certificato. 

Detta dichiarazione non necessita di autentica e in questo caso il cittadino risparmierà sempre l’imposta di bollo. 

E’ possibile autocertificare : 

- Data e luogo di nascita 
- Residenza 
- Cittadinanza 
- Godimenti diritti politici 
- Stati di celibe, coniugato, vedovo, separato o divorziato 
- Composizione della famiglia anagrafica 
- Esistenza in vita 
- Nascita del figlio 
- Decesso del coniuge o familiare ascendente o discendente 
- Tutti i dati a diretta conoscenza dell'interessato contenuti nei - - registri di stato civile 
- Qualifica professionale posseduta 
- Esami sostenuti 
- Titolo di studio, di specializzazione, di abilitazione, di formazione, di aggiornamento, di qualificazione tecnica 
- Situazione reddituale o economica, anche ai fini della concessione di benefici e vantaggi di qualsiasi tipo previsti da leggi speciali 
- Assolvimento di specifici obblighi contributivi con l'indicazione dell'ammontare corrisposto o del tributo assolto 
- Possesso e numero di codice fiscale e della partita IVA e di qualsiasi dato presente nell'archivio dell'anagrafe tributaria e inerente all'interessato 
- Stato di disoccupazione 
- Qualità di pensionato e categoria di pensione 
- Qualità di studente o di casalinga 
- Qualità di legale rappresentante di persone fisiche o giuridiche, di tutore, di curatore e simili 
- Iscrizione presso associazioni o formazioni sociali di qualsiasi tipo 
- Tutte le posizioni relative all'adempimento degli obblighi militari 
- Qualità di vivenza a carico 
- Posizione agli effetti degli obblighi militari 
- Iscrizioni in albi o elenchi tenuti dalla pubblica amministrazione 
- Di non aver riportato condanne penali 

Dichiarazione sostitutiva di atto notorio 
L’atto di notorietà che concerne stati, fatti e qualità o personali o a diretta conoscenza dell’interessato può essere sostituito da una dichiarazione resa dall’interessato medesimo; ad esempio la propria posizione reddituale. 

La dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà dovrà essere autenticata solamente quando non sia inserita, contenuta, collegata o riconducibile ad una istanza o presentata successivamente all'istanza ma collegata funzionalmente ad essa. 
La stessa non può contenere assunzione di impegni, rinunce, intenzioni o comunque rapporti tra privati. 

La sottoscrizione di istanza da produrre agli organi dell'Amministrazione Pubblica o ai Gestori o Esercenti di Pubblici Esercizi non è soggetta ad autenticazione ove sia apposta in presenza del dipendente addetto ovvero l'Istanza sia presentata unitamente a copia fotostatica, ancorché non autenticata, di un documento di identità del sottoscrittore.