Italian

CONTRIBUTI A PRIVATI PER L'ALLACCIAMENTO DELLE ABITAZIONI ALLA RETE FOGNARIA

giovedì, 02 luglio 2020

E’ stato approvato il Decreto del Direttore centrale difesa dell'ambiente, energia e sviluppo sostenibile n. 2494 del 22/06/2020, pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione n. 27 del 01/07/2020, con il quale sono fissati i termini per la presentazione delle domande di contributo ai Comuni da parte di persone di fisiche proprietarie o comproprietarie di immobili adibiti a civile abitazione, relativo al canale contributivo introdotto dal Decreto del Presidente della Regione 9 marzo 2020, n. 038/Pres. - Regolamento per la concessione dei contributi di cui all’articolo 4, comma 7 della legge regionale 29 dicembre 2016, n. 25 (Legge di stabilità 2017) e all’articolo 4, comma 43 della legge regionale 6 agosto 2019, n. 13 (Assestamento del bilancio per gli anni 2019 e 2021 ai sensi dell’articolo 6 della legge regionale 10 novembre 2015, n. 26), finalizzati alla realizzazione di interventi di allacciamento alla rete fognaria pubblica, pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione n. 12 del 18 marzo 2020.

Beneficiari

I beneficiari sono le persone fisiche proprietarie o comproprietarie dell’immobile adibito a civile abitazione oggetto dell’intervento di allacciamento e i condomini privati per le unità condominiali adibite a civile abitazione.

Presentazione della domanda

La domanda di contributo è presentata al Comune sul cui territorio è localizzato l’immobile oggetto dell’intervento ed è contestualmente trasmessa, per conoscenza, alla Direzione centrale competente in materia di ambiente.

Il termine per l’inoltro delle domande, esclusivamente per via telematica tramite Posta Elettronica Certificata (PEC), decorre dalle ore 9.15 del 14/09/2020 e termina alle ore 16.30 del 30/09/2020.

La modulistica da utilizzare per la redazione della domanda è pubblicata dalla Regione e da ciascun Comune sui propri siti istituzionali.

Spese ammissibili

Sono ammissibili a contributo le spese per la realizzazione di interventi del sistema di allacciamento alla rete fognaria pubblica; le forniture e la posa in opera, compresi scavi, rinterri e ripristini, le spese di progettazione e di direzione lavori, l’IVA.

Importo del contributo

Il contributo è determinato nella misura variabile dal 40 al al 70 per cento della spesa riconosciuta ammissibile secondo i casi previsti dal Regolamento fino a un importo non superiore a 3.500,00 euro.

Si segnala che gli agglomerati di cui all’articolo 1 comma 2, lettera a) del Regolamento, interessati dalle procedure di infrazione relative alla direttiva 91/271/CEE del Consiglio, del 21 maggio 1991 concernente il trattamento delle acque reflue urbane, per non conformità all’articolo 3 della medesima direttiva sono i seguenti:   

  • CERVIGNANO Cervignano (Capoluogo del Comune di Cervignano del Friuli);
  • MANIAGO Maniago (Capoluogo del Comune di Maniago).

 

Info: http://www.regione.fvg.it/rafvg/cms/RAFVG/ambiente-territorio/valutazione-ambientale-autorizzazioni-contributi/FOGLIA222/