Italian

Contributi regionali ai privati per la rimozione e lo smaltimento dell'amianto

lunedì, 04 marzo 2019

La regione FVG concede contributi ai privati per la rimozione e lo smaltimento dell'amianto.

 

Possono beneficiare del contributo:

a) il proprietario o comproprietario dell’immobile oggetto dell’intervento

b) il locatario, comodatario, usufruttuario o titolare di altro diritto reale di godimento sull’immobile oggetto dell’intervento

c) i condomini costituiti per la maggioranza (calcolata in base ai millesimi di proprietà) da unità abitative a uso residenziale

 

Sono ammissibili a contributo le seguenti spese da sostenere successivamente alla presentazione della domanda:

a) spese necessarie alla rimozione, al trasporto e allo smaltimento dei materiali contenenti amianto

b) spese necessarie per le analisi di laboratorio

c) costi per la redazione del piano di lavoro di cui all’articolo 256 del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81 (Attuazione dell’articolo 1 della legge 3 agosto 2007, n. 123, in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro)

d) le spese inerenti l'approntamento delle condizioni d lavoro in sicurezza nella misura massima del 10% dell'importo relativo alla sola rimozione del materiale contenente amianto

e) IVA

 

Non sono ammissibili a contributo le spese relative alla sostituzione del materiale rimosso, ad interventi di incapsulamento o confinamento dei materiali con presenza di amianto.

Il contributo è concesso nella misura del 50% della spesa ammissibile e per un massimo di 1.500 euro.

 

Sarà possibile caricare le domande di contributo - previa registrazione - dal 1 marzo alle ore 18.00 del 1 aprile utilizzando l'applicativo FEGC .

Dal 1 marzo al 1 aprile 2019 i cittadini che hanno dubbi o difficoltà con la compilazione della domanda on line potranno telefonare oppure recarsi - previo appuntamento - negli uffici del Servizio disciplina gestione rifiuti e siti inquinati e negli Uffici relazioni con il pubblico (URP) regionali per ricevere supporto per l'inserimento della domanda.

 

Clicca qui per maggiori informazioni.